Livello B1 – programma

Obiettivi comunicativi

Produzione orale

  • Descrivere abitudini del passato e fare confronti con il presente
  • Descrivere avvenimenti passati, reali o immaginari
  • Descrivere eventi accaduti in momenti diversi del passato
  • Fare semplici paragoni
  • Descrivere speranze e ambizioni
  • Esprimere dubbi, opinioni, aspettative
  • Esprimere sentimenti e stati d’animo
  • Esporre un argomento in modo sintetico e lineare
  • Fare una richiesta formale
  • Parlare delle proprie esperienze di lavoro
  • Dare e comprendere istruzioni per risolvere un problema
  • Riassumere ed esporre i principali contenuti di un testo
  • Esprimere e chiedere in maniera semplice approvazione/accordo o disapprovazione/disaccordo
  • Esprimere e chiedere in maniera semplice apprezzamento o avversione
  • Dare, accettare o rifiutare un compito o un ordine in forma diretta e cortese

Comprensione scritta e orale

  • Capire brevi e semplici racconti
  • Capire semplici istruzioni
  • Capire semplici notizie di attualità in un quotidiano o in una rivista
  • Capire semplici descrizioni di oggetti, prodotti e servizi in un catalogo commerciale
  • Capire semplici lettere formali relative al tuo lavoro
  • Capire semplici annunci pubblicitari alla radio o alla televisione
  • Capire spezzoni di semplici dibattiti televisivi o radiofonici come talk-show e dibattiti su argomenti di attualità
  • Capire i principali dialoghi e la trama generale di un film
  • Comprendere le parole di una canzone
  • Capire richieste di informazioni e conferme al telefono
  • Comprendere brani letterari semplici e lineari

Produzione scritta

  • Scrivere una lettera o un’e-mail personale per raccontare un’esperienza breve in maniera semplice
  • Scrivere brevi testi che descrivano eventi passati della propria vita
  • Scrivere brevi e semplici lettere formali di lavoro
  • Scrivere testi coerenti e articolati che descrivano un oggetto o un luogo
  • Avviare e chiudere una lettera in maniera formale

Grammatica

  • Usi e forme del futuro anteriore
  • Condizionale semplice dei verbi regolari e irregolari
  • Usi del condizionale semplice
  • Usi e forme del condizionale composto
  • Trapassato prossimo
  • Approfondimento sulle preposizioni
  • Congiuntivo presente degli ausiliari essere e avere
  • Congiuntivo presente dei verbi regolari e irregolari
  • Uso del congiuntivo presente in proposizioni dipendenti
  • Congiuntivo passato e uso in proposizioni dipendenti
  • Congiuntivo imperfetto e uso in proposizioni dipendenti
  • Congiuntivo trapassato e uso in proposizioni dipendenti
  • Imperativo indiretto
  • Uso del pronome personale soggetto: con il congiuntivo; dopo il verbo in funzione enfatica, dopo anche/neanche, pure/neppure, nemmeno
  • Preposizioni con i verbi
  • Verbi fraseologici: stare per, cominciare a, continuare a, finire di
  • Altri usi dei verbi riflessivi
  • Il gerundio causale, modale, temporale
  • Il gerundio passato
  • Usi dell’infinito presente
  • L’infinito passato
  • Posizione dei pronomi atoni: casi particolari
  • Altri usi e funzioni dei pronomi ci e ne
  • Combinazioni di pronomi atoni (me lo, te lo, glielo, ce lo, ve lo, glielo; me ne, te ne, gliene, ce ne, ve ne, gliene; mi si, ti si, gli si, ci si, vi si, gli si)
  • I verbi pronominali più diffusi
  • Pronomi e aggettivi indefiniti: uno, altro, ognuno, ciascuno, certo, tale, qualunque, qualsiasi, tanto, qualche, qualcuno, qualcosa, alcuno, niente
  • Pronomi e aggettivi dimostrativi (stesso, ciò, questo)
  • Passato remoto dei verbi essere e avere
  • Passato remoto dei verbi regolari e dei principali verbi irregolari
  • Concordanza dei tempi e dei modi all’indicativo

Lessico

  • Malattie e malesseri (avere il raffreddore, l’influenza, la febbre, la gastrite, l’allergia, la tosse, la pressione alta/bassa)
Luoghi di cura (ospedale, s
tudio medico, pronto soccorso, infermeria, farmacia, etc.)
Tipi di medicinali (sciroppo, pomata, pillole, gocce, supposte, etc.)
Ampliamento del lessico relativo alle professioni (interprete, stilista, ricercatore, scrittore, compositore, musicista, ballerino, scultore, pittore, etc.)
   
  • Rapporti di lavoro(contratto, tempo determinato/indeterminato, ferie, pensione, lavoro dipendente, libera professione, tirocinio, etc.
  • Utensili (martello, pinza, vite, chiodi, etc.
  • Elettrodomestici, apparecchi tecnologici e loro parti
  • Aggettivi per descrivere stati d’animo e sentimenti (divertito/annoiato,soddisfatto/insoddisfatto, sorpreso, ammirato, felice/infelice, pentito,preoccupato/sereno, arrabbiato, innamorato/disamorato, deluso, stressato, etc.)
  • Formule di scusa (mi dispiace, sono desolato, perdonami, ti/Le/vi chiedo scusa, non ti preoccupare, non fa niente, non importa)
  • Formule di avvio e di chiusura di una lettera formale: Gentile Signora, Gentile Professore, cordiali/distinti saluti 
  • Altri modi per rispondere sì (altro che!, magari!, perché no?) e no (neanche per sogno/idea, niente affatto, non ci penso proprio)
  • Modi per esprimere reazioni di vario genere (Uffa!, Meno male!, Aiuto!, Mamma mia!, Ma dai!, Capirai!, Magari!, Davvero?, Peccato!, Evviva!, Basta! Non ci posso credere!, Non ne posso più)
  • Formule per segnalare interesse (davvero?, sul serio? che bello! vai avanti, continua)